L’asilo nido a Torino: come scegliere il migliore

Come scegliere l’ asilo nido nella città di Torino?

Fare la scelta giusta richiede tempo e fatica. Tenete a mente i seguenti passi che noi dell’asilo nido L’Isola dei tesori www.lisoladeitesori.com abbiamo preparato per aiutarvi nella scelta.

Cosa dovrebbe essere considerato nella scelta dell’ asilo nido?

Tra i più importanti motivi ci sono i seguenti:

  • 1. Assicuratevi che il giardino che scegliete sia vicino a dove vivete in modo che il vostro bambino non debba percorrere lunghe distanze su un percorso scolastico.
  • 2. Cerca riferimenti dalla scuola da altre persone come parenti o amici fidati.
  • 3. Prova a scegliere quelli con piccoli gruppi di 10-12 bambini.
  • 4. Vedere se il sito dispone di strutture adeguate per prevenire incidenti molto comuni tra i bambini piccoli.
  • 5. Il prezzo è importante, prendersi cura della vostra tasca e analizzare se il vostro budget familiare è in linea con le spese scolastiche.
  • 6. Quando li visitate, vedere se hanno sale da pranzo e menu che vi invitano a gustare un pasto sano e completo.

Cosa succede se il bambino non vuole andare a scuola?

Durante i primi 15 giorni la reazione al rifiuto può essere normale. La separazione dalla madre per la prima volta non è facile, può interessare sia il bambino che la madre. Devi essere paziente e mostrare al bambino che non sarà in grado di manipolare la madre attraverso i suoi capricci. Se dopo quel periodo il rifiuto persiste, è consigliabile fare una visita a sorpresa all’ asilo per vedere cosa disturba il bambino: un insegnante molto severo o poco amante con i bambini, compagni aggressivi, qualche esperienza traumatica, ecc….

A che età dovrebbero essere ammessi in una scuola materna e perché?

Prima di tutto, occorre analizzare le ragioni per cui il bambino sarà ammesso all’ asilo. La raccomandazione è quella di registrarlo a partire dall’ età di 2 anni, soprattutto perché il suo sistema immunitario (le sue difese) non è maturato abbastanza per difendersi da tutte le aggressioni infettive del periodo precedente all’ età di 2 anni, ma se i genitori lo ammettono dall’ età di 3 anni, non significa che sarà un maladattato socialmente.

Oggi, tuttavia, la maggior parte dei bambini frequentano gli asili nido fin dalla più tenera età, perché molte madri hanno bisogno di lavorare fuori casa per aiutare a sostenere finanziariamente la famiglia. Per questo motivo, è meglio che il vostro bambino approfitti di queste ore in compagnia di coetanei e assistenti.

Consigli

Non è necessario coinvolgere il bambino nella scelta della scuola materna, in quanto a questa età il bambino non ha alcun criterio per scegliere la propria scuola materna.

L’ asilo è adatto per prepararvi all’ ingresso della grande scuola.

 

Vacanze senza pidocchi, per favore

Potresti essere stato risparmiato in questo trimestre … se è così, congratulazioni! Ma se no, sicuramente sei stato divertente per settimane cercando di eliminare questi fastidiosi visitatori dalle teste dei tuoi figli. Può essere complicato se non sei abbastanza costante e, a volte, nemmeno con quelli …

In questa casa abbiamo imposto una regola non appena danno le vacanze: fare un super pulito con Joopi Kids e riposare di Fine di lendreras e rimedi parziali.

I pidocchi hanno da tempo raggiunto la classe più anziana e poi vanno e vengono, vanno e vengono … Le ultime volte non trovo nemmeno lendini in testa, solo pidocchi adulti … Mi porta a pensare che alcuni dei loro amici abbiano una bella popolazione che condividono gentilmente. Senza acrimonia, so che non è qualcosa che è fatto apposta precisamente.

Trattamenti più usati contro i pidocchi

 Screenshot 2017-12-13 at (s) 23.04.42 Senza dubbio il tea tree è uno dei più famosi come preventivo.

Trattamenti con insetticidi : i più comuni sono piretrina, permetrina e lindano. Sono usati solo quando è impraticabile e ovvio che ci sono i pidocchi. Mai come preventivo. Come i batteri agli antibiotici, i pidocchi diventano forti e l’esposizione prolungata a questi trattamenti può avere effetti collaterali come prurito, mal di testa … soprattutto nei bambini.

Joopi Kids : un metodo brevettato di disidratazione ed eliminazione dei pidocchi senza l’uso di droghe o insetticidi. Finora, il nostro preferito.

Metodo manuale : alcune madri scelgono di schiacciare i pidocchi con le unghie. Trascorrono un paio d’ore al giorno alla ricerca di pipis e lendini e, se sono abbastanza attenti e pazienti, alcuni lo prendono. Questo metodo è solitamente combinato con uno dei precedenti.

La vita del pidocchio

È facile per un pidocchio semplice diventare un parassita quasi incontrollabile. Un maschio adulto può accoppiarsi con un massimo di 18 femmine in un solo giorno. Le femmine, nel frattempo, possono mettere tra 4 e 8 uova (= lendini) ogni 24 ore.

D’altra parte, un pidocchio vive tra i 30 ei 40 giorni e dal decimo della sua nascita può già riprodursi così … la piaga è servita. 4 o 8 uova per 30 giorni sono tra 120 e 240 uova in un mese per ogni femmina. Insane!

Sapendo questo, capisci già perché i trattamenti chimici raccomandano di ripetere l’applicazione di shampoo o lozione dopo una settimana dalla prima applicazione. Questo impedisce alle ninfe (giovani pidocchi) di uscire dalle lendini per sopravvivere e tornare alle lendini. Si tratta di tagliare il tuo ciclo di vita. Forse funzionerebbe se tutta la scuola facesse il trattamento allo stesso tempo, ma di solito non succede

Finisce con loro definitivamente

La mia esperienza, purtroppo sempre più professionale in questo argomento, mi dice che Puoi avviare molti dei rimedi in parallelo, ma potrebbe non funzionare e nuovi visitatori continueranno a venire, quindi posso solo pensare a due modi per proteggerli:

  1. Fai attenzione.
  2. Utilizza i preventivi. Vi dico già che l’albero del tè in quanto tale non ha funzionato per me. Ho recentemente incontrato i trattamenti che Joopi Kids ha lanciato per prevenire il contagio : una combinazione di quassia amara (un arbusto presente in quasi tutto il territorio latinoamericano con estratti di legno o corteccia che agisce come un repellente naturale), olio dell’albero del tè e limone (per neutralizzare l’odore). Lo rilasciano come shampoo, balsamo, gel per capelli, maschera … tutti gli usi quotidiani preventivi. Qui non faremo molto per pregare di provarli … ti diremo in dettaglio …
  3. Usa i trattamenti appropriati e visita un centro specializzato (la migliore esperienza dal mio punto di vista) per farla finita una volta per tutte. Vi daremo una pausa dalle revisioni domestiche e dai trattamenti parziali. Quelle saranno vere vacanze!

"

Imparare ad essere padre

Dubbi, paure e insicurezze. Beh, certo, e momenti meravigliosi che ti faranno sentire come se non avessi mai immaginato.

Forse è per questo che vengono organizzati sempre più piani per i genitori per approfondire certi argomenti, la formazione “non formale” “Per imparare cose più curiose. Leggiamo libri di ogni genere sin dalla gravidanza, abbiamo seguito dei workshop per prevenire le coliche nei neonati con tecniche di massaggio infantile, laboratori di intelligenza emotiva, discorsi su come affrontare gli scoppi d’ira … e così tanti argomenti che sicuramente, a tutti, in alcuni Il momento della tua paternità e maternità ha attirato la tua attenzione

D’altra parte quell’addestramento è anche professionalizzato poco a poco e guadagna in qualità . È quello che ha la concorrenza: più rifornimento c’è, meglio è che sopravvive e ne beneficiamo tutti. Tra molte di queste proposte di qualità siamo e oggi vogliamo presentarne alcune che pensiamo ti interesseranno molto:

Gestionando Hijos un evento che è nato diversi anni fa ed è diventato un riferimento oggi. Inizialmente dirigeva le aziende giustificando che i lavoratori felici fossero più produttivi, una realtà alla quale la società privata non può chiudere gli occhi. Certo, la felicità ha molto da dire sulla vita personale, sulla conciliazione e sulla sensazione di fare un buon lavoro con i tuoi figli.

Con relatori meravigliosi come Begoña Ibarrola, Álvaro Bilbao o il grande Carles Capdevilla era impossibile Questo evento non è diventato un must per gli educatori, i professionisti e soprattutto i genitori. Senza dubbio ti ricordi quel discorso mitico di Carles Capdevilla che con così tanto humour ha affrontato i grandi misteri della paternità e che è diventato virale. E lo disse per esperienza poiché era il padre di non meno di 4 creature.

Altri eventi interessanti stanno emergendo da diversi settori, ma vorrei riconoscere che è il settore privato che si sta avvicinando a quei genitori più disposti a migliorare il loro compito di diventare i migliori genitori per i loro figli.

Ciò che ti preoccupa è come ottenere che i tuoi figli si avvicinino alla lettura e incoraggiare questo hobby dalla famiglia questo sabato hai anche un appuntamento con i professionisti di questo tema organizzato da Kumon nel Centro Cultural Conde Duque . Sarà una tavola rotonda moderata dal fondatore delle librerie El Dragón Lector e in cui parteciperanno esperti di letteratura per bambini. L’evento è gratuito e sicuramente riunisce un gran numero di famiglie che impareranno molto, ma molto di questo tema.

 Screenshot 2017-12-12 a 13.18.33

[19659003] Un’altra delle proposte che ha attirato maggiormente la nostra attenzione è quella che lancia AprenderT, un centro per la psicologia infantile e giovanile in modo che i genitori possano imparare ad affrontare il Natale senza stress . Una giornata di chiacchiere, conversazioni e molte chiavi per sapere come affrontare le tipiche pressioni di queste date: come avere tutto pronto per ricevere la famiglia (con suggerimenti per gestire al meglio il nostro tempo), come affrontare il problema commenti inappropriati da parte di quei parenti che ci tengono fuori controllo (che, anche se li vogliamo, li hanno, ci sono!) e molti altri strumenti che ci aiuteranno a trascorrere qualche giorno più tranquillo in convivenza con i nostri cari. Senza dubbio, essere felici, calmi e rilassati aiuterà anche i tuoi bambini a trascorrere un Natale indimenticabile.

 Screenshot 2017-12-12 alle 13.15.10

Queste sono solo alcune proposte per i papà perché … meritiamo anche di trascorrere un po ‘di tempo? Non è così facile diventare ciò che vorremmo quindi non c’è mai troppo consiglio da parte di esperti e tempo per parlare con gli altri genitori. Ci siamo già registrati!

A proposito, questo post non è sponsorizzato. Pubblichiamo per il contenuto ne vale la pena!

Un posto dove mangiare e divertirsi

È stato tanto, tanto tempo fa che avevo “scoperto” questo posto e finalmente, un paio di settimane fa … l’ho visto di persona! Non posso dire nulla di più delle cose buone quindi stai attento perché questo ristorante per uscire con i bambini è PER-FEC-TO.

E no, non è un post contrattato. Te lo dico perché viene fuori dalla mia anima, specialmente dopo qualche tempo fa sono stato chiamato per “presentare” il luogo e incontrare i proprietari. “Quindi possiamo fare le cose insieme perché vedo che anche dalla mamma ha un piano che organizzi attività”, mi ha detto Sergio, uno dei suoi proprietari. Non si sbagliava: la sua area giochi di oltre 1000m2 è l’ideale per qualsiasi tipo di evento per bambini. In effetti uno dei giorni in cui mi sono avvicinato senza preavviso aveva un evento aziendale con costumi e molti bambini che giocavano dappertutto.

Per quanto tu possa vedere, potrebbe non sembrare un’impresa di famiglia, Estela e Sergio, sposati, stanchi di cercare posti dove andare con la loro figlia e assicurare un buon tempo per i bambini. tre, hanno intrapreso l’avventura due anni fa, hanno cercato due navi a Móstoles che potevano essere unite e hanno creato un universo a loro misura a loro misura e al nostro, a quello di molti genitori e, naturalmente, a la misura dei nostri figli, da cui il nome, senza dubbio: My world-Family Place.

Non è un posto dove mangiare e “sbarazzarsi dei bambini”, come si potrebbe pensare. È un ristorante per mangiate tranquillamente, mangiate bene (perché anche il cibo è delizioso! Altamente raccomandato l’hamburger Il mio mondo) e godetevi il dopo cena … I bambini lasceranno … o c’è il dubbio, perché la tentazione è troppo forte anche per gli adulti. Fortunatamente organizzano anche una giornata di giochi di famiglia la prima domenica di ogni mese che si svolge a Natale, ma questo sarà il nostro prossimo obiettivo.

Con il menu per bambini hai incluso nel prezzo quattro ore di gioco e dipingi o tatuaggi quindi ti assicuro che la giornata non costa nulla, e dico il giorno perché non vorrai andartene. Il menu per bambini è di circa € 11,90 e ci sono diverse opzioni tipiche che saranno sicure: hamburger, pepite , filetti di pollo, quest’ultima è stata la nostra scelta: grossi filetti impanati e molto ricchi, ho finito con i miei figli e mi è piaciuta molto meglio dell’insalata di formaggio di capra, che, d’altra parte, era anche molto buona! L’hamburger dei bambini ti sorprenderà … con il pane rosso soffice che i bambini hanno divorato!

Come puoi vedere, dopo aver incontrato questi due super-imprenditori, non potevo mancare al ristorante in movimento, e tanto meno privare la mia famiglia di un soggiorno lì così mi misi al lavoro.

Una domenica, rimasi con un gruppo di amici 3 famiglie È stato un incontro molto speciale perché solo pochi mesi fa eravamo 6 adulti e 5 bambini. Non possiamo rimanere tutti da agosto. Ci manca una delle mamme. È stato uno di quei colpi di vita che ti lascia barcollando e non sapendo come recuperare il tuo orientamento. Curiosamente, ha sempre detto che le piacerebbe trovare un posto come questo in cui il suo piccolo potesse correre e potremmo parlare tranquillamente.

 

Bambini Si sono divertiti molto e i genitori si sono goduti una birra prima di cena nell’area del divano, un ottimo pasto, un servizio attento e un’atmosfera rilassata per il dopo cena, eppure è stato un incontro difficile, pieno di emozioni , ma My World-Family Place ti ha aiutato a renderlo più facile o che per me non è più solo un ristorante.

È un sito che cerca di diventare una famiglia, che dà la priorità a te. Un posto con spirito e con molto fascino. Potrebbero ridurre l’area di gioco e mettere più tavoli, sarebbe più redditizio. Ma non è quello che stanno cercando. Ci cercano per stare bene e rimanere. Cercano di scolpire una nicchia nei nostri cuori e, naturalmente, l’hanno raggiunta: è diventata, anche per me, Il mio Family Place.

E a casa ho due piccoli che mi chiedono quando torniamo così non lo facciamo ti faremo anche elemosinare.

 

Babbo Natale esiste

Il sabato in casa mia è sempre un po ‘di routine: colazione, shopping, preparazione pasti per la settimana … Ma penso che quest’ultimo abbia rotto gli schemi e, nonostante la loro età, Elena (6 anni) e Ana (2 anni e 8 mesi) ricorderanno quasi come il miglior sabato della loro vita. Il motivo? L’inaspettata visita di Babbo Natale.

Ana si è svegliata sabato insistendo: voleva incollare sulla porta della casa alcuni adesivi di Peppa Pig così che Babbo Natale li vedesse e tornasse a casa. Era così convinta che il suo piano avrebbe funzionato che alla fine suo padre e io lasciammo … Total era una porta e gli adesivi erano facili da rimuovere!

Mentre lei e sua sorella passavano la mattinata a giocare con il loro pin e pon, dipingendo le loro supereroine preferite, tra cui Wonder Woman e Starfire, e diventando le foto con il cellulare di un servo, il papà e la mamma erano dedicate alle faccende del fine settimana e per preparare lo spuntino per gli amici quel pomeriggio sarebbe venuto a trovarci.

Olivia, Rubén Junior, Adriana e Savannah tornarono a casa e, insieme ad Elena e Ana, passavano un buon momento decollando e indossando costumi e pianificando come sarebbe stato il loro “spettacolo” per gli anziani: pastori, principesse Disney, personaggi della storia classica stavano per recitare nella loro nuova commedia, intrattenuti, come potrebbe essere altrimenti, per i canti natalizi come Tutto quello che voglio per Natale sei tu o Jingle Bell Rock …

Babbo Natale era arrivato a casa nostra! Arrivò disorientato, salutando con la sua caratteristica Ho, ho ho e senza sacco. Non portò il bambino piangente che Elena e Ana avevano chiesto, né Ruben’s Monstertruck, né gli Enchantimals che Olivia voleva, né il carrozzino di Savannah né la Nancy di Adriana, ma portava le lettere che i sei bambini avevano scritto con lei. le sue richieste e, a loro volta, una missione per ognuna di esse.

Olivia doveva prestare più attenzione alle lezioni di inglese, Ruben avrebbe continuato a fare le migliori chips della sua classe, Adriana avrebbe cercato di non essere così esigente Lo stesso, Savannah ha promesso di lasciare lo stesso ciuccio del 25 dicembre, Elena cercherebbe di essere più lenta o più veloce, come vedi mangiare, e Ana – piangendo perché un uomo così grande era a casa – almeno per pochi minuti Babbo Natale e avrebbero adempiuto allo scopo previsto …

E come venne, Babbo Natale scese nel corridoio della casa . “Sono stati gli adesivi, ragazzi, dovete metterli nelle vostre case”, ripeteva Elena costantemente, mentre Adriana saltava da una parte all’altra e gli altri stavano ancora assimilando quello che era successo. Solo quando si sono dati “un po ‘” di ciò che era successo, hanno attraversato tutte le stanze della casa, hanno chiuso le tende e aperto gli armadi per vedere se fosse Babbo Natale … Ma lui se ne era andato …

 

Per il mio bimbo: Quando i bambini fanno l'acquisto

Tutti i bambini amano sentirsi più anziani, vero? E come dice mia madre … “si stancheranno” … ma quello che avremmo fatto: oggi voglio proporre una sfida. Oggi voglio proporre di lasciare che i tuoi figli si sentano grandi a fare qualcosa di così semplice, così ogni giorno e che hanno fatto tante volte (tamburo): FARE L'ACQUISTO.

Avevo realizzato per qualche tempo che mia figlia (5 anni) voleva sempre più farlo quando andavamo al super. All'improvviso, seduto in macchina (all'interno per evitare acquisti indesiderati) non era più sufficiente e continuava a dare la sua opinione: “Mamma, non comprare quello, peggiore di quello che accanto, non ti rendi conto che quello nella scatola rossa è meglio? ” Nella maggior parte dei casi erano solo parole, ha detto rispondendo commenti, inventando frasi di adulti, diventando l'importante … ma improvvisamente, in uno di questi commenti le frasi che ha ripetuto non erano miei, ma quelli delle pubblicità della televisione.

Prima di proseguire, devo dire no, che questo post non è pagato, che nessuno dei marchi che ho nominato ha pagato un euro per apparire su queste linee. Così ho ribadito: QUESTO POST È COMPLETAMENTE DRAFTING, NON HA COMMERCIALE O PUBBLICITARIO INTERESSE. L'unica cosa che sto cercando con questo post è che rifletti, come ho fatto, sul potere della pubblicità nei nostri figli perché i bambini vedono la pubblicità dei giocattoli, ma anche di molte altre cose. E se no, continua a leggere.

Detto questo, e con una coscienza così calma, continuo: in quell'acquisto, un po 'stanco dei commenti e delle critiche di ogni prodotto che ho messo in macchina, le ho detto di non preoccuparsi che il prossimo acquisto lo rendesse tutto. Quella era la sua emozione che non potevo dire no.

Pochi giorni dopo (perché non so se ti succede, ma non importa quanto sia grande l'acquisto, non abbiamo trascorso più di tre o quattro giorni senza tornare in un supermercato, quale riempimento, per favore!) Il momento è arrivato e lo ho dato le regole (che se no, potremmo finire facendo pazzi con la carta di credito): al massimo 10 elementi e fino a quando la mamma ha approvato. E, per completare, gli ho chiesto di darmi la ragione per cui ha acquistato questo e non un'altra cosa.

E così, senza più, con un cesto con ruote e un sacco di energia, la bambina entrò nel negozio. Il primo, senza esitazione, guardando in alto e in basso ogni navata. Qui i tuoi prodotti selezionati:

  1. Salviette di Dodot. “Perché sono finiti.”
  2. Cola Cao. “Avviare la giornata con energia”. E continua a dare le sue ragioni alla musica dell'annuncio della TV.
  3. Vanish Gold (sì, anche io flip): “Così puoi pulire anche le macchie più difficili senza strofinare, basta mettere delle polveri magiche con l'acqua in cima alla macchia, aspettare e non dovrai neanche metterla nella lavatrice”. Quando ho visto l'annuncio (in Clan) ho capito perché ha detto tutto questo.
  4. Biscotti di Tostarica “Perché questi Minions sono grandi”.
  5. Pulitore Le Tre Streghe. Perché “Mi piacciono veramente quelle streghe in bottiglia che non sembrano male o niente … non sono male?”.
  6. Danone yogurt. “Non possiamo lasciare qui tutti questi smurf” (i personaggi dei Smurf erano nel pacchetto). Curioso di prendere questi che sono molti sapori quando mangia solo la fragola …
  7. Kinder uova “Perché è molto ricco e ha sempre una sorpresa”.
  8. Cioccolato Nestle. La tavoletta classica con latte. “Perché è l'unico cioccolato che mi piace”.
  9. Acqua di Fontvella con i personaggi della Bellezza e della Bestia in bottiglia. Hanno anche avuto il personaggio che mancava per completare la collezione in modo da non essere più felice. Il motivo: “perché non ho Bella!”
  10. 1 cupachups di fragole. “Perché è delizioso,” mi disse e aggiunse: “Che peccato che non posso prendere una cosa, vorrei anche prendere un chupachup”.

Là lo avete. Il consumo esasperato di una ragazza di 5 anni con un dolce dolce e con qualche preoccupazione per la pulizia.

Da quel giorno mi dedico maggiormente agli annunci televisivi perché mi rendo conto che molte delle cose che ha scelto non erano tanto perché gli piace, ma perché li ha in testa.

Fijándome más Sono stato sorpreso di vedere che alcune marche fanno una vera scommessa sul canale dei bambini, come se tutte le madri portassero i loro figli a fare l'acquisto e lasciarli decidere, come ho fatto quel giorno. Lo capisco con alcuni di questi prodotti, ma quelli di pulizia, per esempio, mi hanno sorpreso molto.

Un altro giorno sono rimasto sorpreso di recitare il testo della casa di ad Filvit, per rimuovere i pidocchi di divani, bambole ecc. Non ho mai visto l'annuncio. Evidentemente, lei lo fa. Per allucinare.

Cosa ne pensi? Li incoraggi a lasciarli comprare da loro? Se è così, ci dica perché i prodotti sono scelti, sarà un piacere leggere!

Per il mio bimbo: Cosa hai bisogno di trascorrere una famiglia sabato?

Ho un amico che dice che quando sei stressato e vuoi rilasciare tutta quell'energia negativa che ti tiene indietro, blocca e non ti lascia andare avanti, devi trovare un albero e abbracciarla. Proprio così – mi ha detto – sarai in grado di ripristinare il tuo sé interiore e di rimuovere le nuvole che ti impediscono di vedere chiaramente le diverse situazioni che devi affrontare ogni giorno. A casa abbiamo trovato un posto dove ci sono molti alberi e, anche se non si desidera abbracciarli, semplicemente vedendoli potrete espellere energie negative da te.

Cosa hai bisogno per trascorrere un sabato come una famiglia? Noi, un viaggio in campo! Sì, il contatto con la natura sta diventando la nostra casa in qualcosa di necessario come mangiare, ed è che ogni volta che passiamo nella natura ci ritorniamo con nuove sensazioni, non solo all'interno ma anche all'esterno, sì anche Vedo che la pelle sul mio viso è meglio, per non parlare di quanto ben tutti dormiamo quel giorno! È magia pura!

In questa occasione, la nostra destinazione era il porto di Canencia (Madrid) e siamo stati accompagnati da amici con i bambini, un'occasione perfetta per i bambini per divertirsi giocando tra loro e quelli più anziani che potremmo approfittare per parlare delle nostre cose senza “soffrire” interruzione ogni due minuti. Suona bene, giusto?

Osservando le mie figlie mentre salivano e abbassavano pietre, prendevano ananas, cercavano di fare acrobazie su una coperta (i più anziani praticavano il cartwheel laterale e, il piccolo, quello normale) o correvano alla corsa di chi trovava il bastone più grande, capire quanto poco hanno bisogno di divertirsi. Molte volte i genitori, per paura che si annoiano o perché vogliamo che stiamo sempre facendo qualcosa, insistiamo a cercare sotto le pietre mille attività o proposte da fare con loro, senza fermarsi a pensare che nella semplicità delle cose risiedano grandi momenti E, per questo motivo, voglio da questo angolo, lanciare una riflessione: non li stiamo sovrastimando?

Il porto di Canencia è un'area perfetta per fare percorsi e perdere tempo a contemplare i meravigliosi dintorni mentre si cammina, ma semplicemente preferiamo lasciare i nostri beni a un tavolo e godersi il momento senza pretese più di trascorrere una giornata di famiglia fuori da Madrid. Per alcuni dei più vecchi è stato anche un test di prova per vedere se potrebbero essere poche ore senza un cellulare e devo dire che … lo hanno battuto con una nota!

A proposito, la salita al porto di Canencia da Miraflores è spettacolare in questo periodo dell'anno … Le foglie hanno cambiato colore e variano dal verde al marrone attraverso il giallo a seconda del lato della montagna che si osserva e la luce del sole che ha un impatto loro. E poiché la strada è stretta, ha curve, è piena di ciclisti e la velocità non può superare in alcune sezioni 50 chilometri all'ora, avete abbastanza tempo per incantarsi con questo posto.

Ci torneremo, promesso! ma abbiamo ancora una lunga lista di luoghi magici per mostrare Elena e Ana e per loro che ci insegnano e ci ricordano, ancora una volta, il vero significato delle cose.

Per il mio bimbo: vai dal cancro, non ti vogliamo qui

Oggi è la giornata contro il cancro al seno e mi sono svegliato con una piccola musica sulla radio che mi ha fatto finire i capelli: “Vivir”, di Rozalen e di Estopa. “Oggi devo essere felice”, dice la canzone, una canzone di speranza e di buone vibrazioni che è ciò che serve per affrontare tutto questo nel migliore dei modi.

Oggi è un giorno che ci ricorda che molto resta da fare. Ogni giorno internazionale di qualcosa in realtà ha una nota triste perché se si deve chiedere qualcosa, è perché ciò che fai non è sufficiente. Naturalmente contro il cancro c'è molto da fare, molto da indagare e, per favore, molto da investire.

Recentemente, quando sono tornato a vivere nella mia città natale, ho conosciuto una ragazza con la quale ho lavorato nel mio primo lavoro di giornalista. Una grande persona, progettista, ora madre di un figlio dell'età della mia figlia maggiore. Una di quelle persone con cui è facile parlare. Ha progettato e ho scritto, con un altro “partner”, oggi mio marito, la rivista di un'associazione studentesca quasi 20 anni fa. Siamo stati benissimo. Ci siamo sentiti più vecchi, era una sensazione affascinante.

In assenza di reti sociali, abbiamo perso la traccia per anni. Nuove città, nuovi posti di lavoro … ma ci siamo incontrati di nuovo. Oggi i nostri figli condividono una scuola a scuola e ci vediamo ogni giorno. Una riunione che dura pochi minuti, ma mi conforta e mi mette a fronteggiare la giornata. Mi porta facce amiche e fiduciose e mi fa sentire bene.

Qualche giorno fa l'ho vista, come ogni giorno, con un fazzoletto in testa e prometto che i demoni mi prendevano. Non potevo crederci. Lei, discreta come lei, non aveva detto niente nei giorni precedenti, ma era stata in un trattamento per un po 'e gli effetti erano già evidenti. “Damn!” Pensavo. Non potevo uscire da lì. Volevo calciare il pavimento e arrabbiarmi con il mondo.

“Lo prendo come una pausa, come una buona cosa per poter trascorrere più tempo con mio figlio”, mi disse. Gli occhi luminosi, il sorriso enorme come sempre. È coraggiosa, è un combattente, è fantastica, ma non hai bisogno di sapere. Ecco perché mi ha dato tanta rabbia. Ci sono persone che vedono che si lasciano trascinare, che si lasciano mangiare per giorno, che non apprezzano il piccolo … ma non sembra essere il loro caso. Ha imparato la lezione. Non ha bisogno di impararlo. Anche se sapere che una lezione importante sta già imparando. Lo trasformerà in qualcosa di redditizio nonostante le ingiuste e le inutili.

Mentre parlavo con me potevo solo pensare: supereresti, questo sarà un brutto sogno. Ti ho già detto come è così non ho dubbi.

Il tasso di sopravvivenza del cancro al seno è del 90% a 5 anni. È anche più alta in alcune città. Quello che mi uccide è sospettare che ci siano nuove indagini, nuovi trattamenti e che la ricerca non è sempre portata avanti perché prevalgono altri interessi (come gli interessi economici). Questa è la parte che non entra nella mia testa.

Il cancro è senza dubbio la malattia che più duramente ci colpisce in questo momento. È perché viviamo più a lungo, sarà a causa di come viviamo …? Non ho così chiaro. So troppi giovani molto giovani che hanno sofferto di cancro, quindi non si tratta di invecchiare e “sempre più stanno studiando e diagnosticate”, come dicono. “Prima che siano morti senza sapere che cosa hanno”, dice mia madre sempre. Può essere vero, ma sono morti a 60, a 70 … ora il cancro colpisce troppo presto. O è la mia impressione?

Non so perché, ma devi terminarlo. Questa malattia cronizziamo prima e annienteremo più tardi e rimarrà come una cattiva memoria del passato. E dovrai farlo al più presto.

Con il nostro sostegno alla base come società, collaborando e con i governi che sanno gestire i contributi alla ricerca, questo dovrebbe essere risucchiato. I professionisti ei ricercatori li hanno e sono incredibili. E continuano a formare sempre di più che apriranno la strada ad una cura del 100%.

Amico, stai per vincere questa guerra, l'uomo sta andando a finire il cancro. È così. Non c'è altra possibilità. Così andate per esso e sorridere. La vita merita sempre un sorriso.