Per il mio bimbo: Zas: trucchi permanenti che continuano a sorprendere

Stava per dire a Elena che stavamo andando a vedere Zas, lo spettacolo magico di Pablo Barán ( Teatro Harlequin fino al 26 novembre prossimo) e mi fai guardare in YouTube per un video su di lui. Abbiamo dato con il suo trucco di “La busta e la principessa” e lo stavamo praticando giorno dopo giorno fino a quando si avvicinava la data di partecipazione allo spettacolo. L'aspettativa di vederlo vivere e diretto era al massimo e … non ci ha delusi!

La magia è alla moda. Quest'estate, Televisión España ha trasmesso il programma Pura Magia, mentre Gran Vía, la Broadway di Madrid, ha alternato i suoi musical con proposte dove l'illusione dello spettatore ha avuto un'importanza particolare. Per non parlare dei giochi educativi legati a questa arte e che, ogni anno in questo momento, diventano uno dei più richiesti dai bambini come un regalo di Babbo Natale o dei Magi. Forse per questo motivo, e a causa dell'interesse di Elena di “provare” invano per far scomparire gli oggetti dalle mani con un semplice scatto delle dita – abbiamo ancora molte ore di prove – volevamo mostrarle quale magia è davvero. Per questo abbiamo scelto lo spettacolo Magic Pablo, ¡Zas !, Un montaggio che aggancia dal primo momento da come è stato costruito.

Prima di entrare nella sala (Harlequin Theatre), tutti i bambini e gli adulti devono prendere un segnalino che li aiuterà nella missione di Magic Pablo , trovare Zas, il suo coniglio perduto! Durante le prestazioni, il nostro mago è consapevole del suo pubblico e, anche se non parla (è una voce), con i suoi gesti interagisce continuamente con il suo rispettabile.

Ed è così che, senza neppure realizzarlo, abbiamo iniziato un viaggio in tutto il pianeta – dalla Cina all'Africa, passando per il Polo Nord – dove i trucchi magici sono i principali protagonisti. Per Elena e Ana è stata la prima volta che hanno partecipato a uno spettacolo di questo genere e hanno lasciato incantato. “Come fai, papà?” Ripeté l'anziano, mentre la bambina non tremava, e che la funzione si svolgeva alle 16:00 di una domenica, nel suo tempo di pizzico . Per suo padre e per me, a priori, sono stati i trucchi di una vita, quelli che hai visto di nuovo e di nuovo, ma che continuano a farci aprire gli occhi e mettere un sorriso permanente sul nostro viso. Se, inoltre, questi giochi sono combinati con uno stage dove la musica, la danza e l'illuminazione hanno un ruolo molto importante, il cocktail è eccezionale!

4 Alla fine dello spettacolo, Elena chiese se potevamo parlare con il mago, con la fortuna che Pablo aspettasse che il pubblico nella sala del teatro salutasse e parlasse con loro, una nuova tendenza nella maggior parte dei programmi per bambini più questa arte ai suoi nuovi assistenti. Certo, lo abbiamo visto da lontano perché, dopo un timido approccio, Elena decise che era imbarazzata. Ci sarà un trucco magico per rimuovere questo stato di shock? La prossima volta che vediamo Magic Pablo , perché sicuramente ripetiamo, lo consulteremo, nel frattempo eserciteremo un altro dei suoi trucchi magici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *